Questo articolo è stato letto 17476

Siamo arrivati al capolinea….ma spero non sia un punto di arrivo, ma un punto di partenza. Ho cercato, in questi brevi resoconti di evocare le sensazioni di avversione verso il cristallizzarsi di ogni copione di relazione, poiché è questo il vero pericolo di ogni storia d’amore che puntualmente va a rotoli. E’ chiaro che non si può annullare qualcosa di appreso nel corso di molti anni, si rischierebbe di ritrovarsi a mettere in atto comportamenti diametralmente opposti che non farebbero altro che farci passare dalla padella alla brace. Nei loro effetti gli opposti si uniscono, in quanto facce della stessa medaglia. Il fatto che non sia proponibile un cambiamento radicale, non vuol dire che non sia possibile una gestione di successo delle proprie peculiarità personali e relazionali che vanno modulate e riorientate, in modo da renderle  più funzionali, bloccando il processo di cristallizzazione di uno schema fisso. Il primo passo consiste nella gestione del proprio stile di relazione col partner rendendolo flessibile e adattabile.

Prima di procedere con gli ultimi quattro copioni relazionali, mi soffermo su un aspetto metodologico importante: bisogna sfatare il ricorrente modo di trattare gli errori in amore, ovvero l’usuale reazione delle donne a tale argomento che si riassume nella domanda “e l’ uomo??”, facendo riferimento alle mancanze maschili Continue Reading »